News

SLAM FC 12 “PARA BELLUM” – PRELIMINARY CARD ANALYSIS

By 23.02.2019 No Comments

Slam FC 12 “Para Bellum” è riuscita realmente nell’essere una espressione apocalittica delle Mixed Martial Arts. La Preliminary Card con 12 incontri complessivi e una moltitudine di giovanissimi talenti alle prime esperienze nelle MMA ha proposto uno spettacolo nel complesso molto più che gradevole, riservando alcuni match davvero elettrizzanti e dando vetrina ad alcuni nomi che si sono dimostrati a dir poco interessanti.

Welterweight Division – Francesco Giannino vs Gianluca Cioffi – Vince Gianluca Cioffi Round 1 via Submission (Armbar)

Slam Fighting Championship 12 “Para Bellum” apre il sipario ed è subito spettacolo. Nemmeno il tempo di iniziare che Gianluca Cioffi mette a segno una pregevole sottomissione e chiude il primo incontro della serata.

 

Lightweight Division – Antonio Tropeano vs Ruslar Volkov – Vince Antonio Tropeano Round 2 Via Squalifica (Illegal Kick)

Un primo round interessante fra due buoni atleti, Antonio Tropeano si mantiene in vantaggio a livello di punteggio, Ruslar Volkov appare molto nervoso. Il match si conclude nel secondo round con un evento spiacevole: Volkov calcia alla testa Tropeano mentre si trova a terra  e viene squalificato. Attimi di paura per Tropeano che esce in barella ma per fortuna non è niente di grave. Volkov e il suo team si scusano nel post match e tutto si chiude nel migliore dei modi.

 

Lightweight Division – Matteo Rofrano vs Davide Lanzillotta – Vince Matteo Rofrano Round 2 via TKO (Medical Stop)

Match interessante ed intenso fra due ottimi striker, per molti aspetti equilibrato ed affascinante. E’ il medico a decretare il risultato nel secondo round quando per una pericolosa ferita all’orbita oculare di Davide Lanzillotta deve far interrompere l’incontro, la vittoria va di conseguenza a Matteo Rofrano.

 

Featherweight Division – Davide Ruggi vs David Shaba – Vince David Shaba Round 1 via Submission (Guillottine Choke)

David Shaba vince e convince ma non solo, letteralmente impressiona. Gli servono pochi minuti per chiudere la pratica Davide Ruggi con una standing guillottine che lascia il suo avversario privo di sensi a terra.

 

Featherweight Division – Riccardo Faeti vs Davide Fabbrini – Vince Riccardo Faeti Round 1 via Submission (Armbar)

Riccardo Faeti si dimostra tanto determinato quanto pragmatico e firma una vittoria d’autore contro Davide Fabbrini al primo round dando una lezione di Jiu Jitsu al suo avversario.

 

Featherweight Division – Tiziano Ferranti vs Diego Palloni – Vince Tiziano Ferranti Round 1 via TKO (Punches)

Incontro a senso unico. Tiziano Ferranti non lascia tempo e scampo a Diego Palloni aggredendolo fin dalle prime battute con uno striking incalzante, il suo avversario ribatte con tanto cuore e stoicità ma non bastano per continuare.

 

Catchweight Bout (141 lbs) – Robert Pagu vs Cristian Rizzo – Vince Robert Pagu Round 3 via Decision (Unanimous)

Due ragazzi veramente giovani e interessanti che danno vita a una bellissima battaglia lunga tre round. Alla fine è Robert Pagu che si prende la vittoria meritatamente dimostrandosi un atleta che può fare cose veramente importanti.

 

Featherweight Division – Davide D’Amato vs Cosimo Totaro – Vince Totaro Round 1 via Submission (Armbar)

Cosimo Totaro soffre l’aggressività di Davide D’Amato, sembra destinato a cadere prima del limite quando invece tira fuori dal cilindro letteralmente un colpo di classe, una pregevole sottomissione che gli regala la vittoria inaspettata.

 

Light Heavyweight Division – Abdoul Sow vs Mihail Solton – Vince Abdoul Sow Round 2 via KO (Punches)

Match entusiasmante per intensità agonistica e crudezza tecnica. Abdoul Sow appare acerbo tecnicamente ma sconcerta ed emoziona per capacità atletiche e fisicità mostruosa. Due round selvaggi e il suo avversario Mihail Solton crolla sotto i suoi colpi lasciando il pubblico tanto sbigottito quanto interessato a volerlo rivedere in azione al più presto.

 

Welterweight Division – Matteo Casini vs Luigi Bordeiasu – Vince Luigi Bordeiasu Round 1 via Submission (Guillotine Choke)

Luigi Bordeiasu si afferma senza ombra di dubbio come un nuovo talento nato e cresciuto in Slam Fighting Championship mettendo a segno ancora una vittoria prima del limite, stavolta per sottomissione. Il suo avversario Matteo Casini non sfigura ma non può fare niente contro la superiorità di Bordeiasu.

 

Welterweight Division – Niko Ceraglia vs Vanni Melani – Vince Niko Ceraglia Round 3 via Decision (Unanimous)

Tre round di fuoco e fiamme tra Niko Ceraglia e Vanni Melani nel Co-Mini Main Event di Slam FC 12 “Para Bellum”. Al termine il giudizio dei giudici pende verso Ceraglia che si dimostra più propositivo per tutta la durata del match.

 

Middleweight Division – Andrea Bicchi vs Bryan Achaari – Vince Andrea Bicchi Round 1 via Submission (Rear Naked Choke)

Questo è il Mini Main Event di Slam FC 12 “Para Bellum”. Ci vuole il caos dentro per creare una stella danzante e Andrea “La Iena” Bicchi dimostra di averne in abbondanza. la legge della gabbia è la legge della giungla: c’è chi è preda e c’è chi è predatore, non c’è altra possibilità. Serve solo un round per ristabilire quella gerarchia animale che può essere messa in dubbio esclusivamente dalla legge del caso. L’aspra risata della “Iena” si erge nuda e cruda nel Tuscany Hall e rimbomba come un’eco di morte mentre il suo avversario esce in lacrime. E’ nata una stella.

Leave a Reply