News

SLAM FC 6 “MALEBOLGE”: FIGHT CARD UFFICIALE E ANALISI DEI MATCH

By 10.12.2013 No Comments

“Luogo è in inferno detto Malebolge, tutto di pietra di color ferrigno, come la cerchia che dintorno il volge” Questo è Slam Fighting Championship 6, l’evento di Mixed Martial Arts più dannato e brutale che tu abbia mai conosciuto. Venerdi 10 gennaio 2014 al Obi Hall di Firenze troveranno pace dalla dannazione eterna 10 crudi match internazionali di Mixed Martial Arts che comporranno la Main Card a partire dalle ore 21:00 in una scenografica atmosfera ispirata all’inferno di Dante Alighieri. Prima dalle 19:00 in poi i migliori atleti semi professionisti del panorama italiano si affronteranno in un avvincente torneo ad eliminazione diretta per guadagnarsi un contratto per la Main Card di Slam FC 7, anche te puoi dimostrare quanto vali iscrivendoti al torneo attraverso l’apposita form su slamfc.com. Questo spettacolo costituirà la Preliminary Card di Slam FC 6 e ci traghetterà direttamente nel cuore più arroventato e violento dell’ inferno delle MMA, nelle dieci bolge di Malebolge. Puoi acquistare il tuo biglietto Parterre, Tribune o Cage Zone su obihall.it o nelle rivendite ufficiali elencate su slamfc.com, ma se desideri qualcosa di ancor più peccaminoso e vuoi assaporare questo spettacolo infernale anche sul tuo palato prenota il tuo VIP Table, avrai un tavolo da 4 persone da condividere con chi vuoi godendo di una vista privilegiata sulla gabbia di Slam FC 6, libero accesso alla Fighter Zone dove potrai conoscere di persona gli atleti e una  deliziosa e immorale cena medievale  ispirata all’inferno dantesco. Ecco a voi l’analisi delle dieci bolge che costituiranno la fight card di Slam FC 6 “Malebolge” “Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare”

  • Bolgia I Diego Bonomo vs Davide Martinez – Lightweight Bout

Bonomo, aretino di origine e fiorentino di adozione, combatte per Dog Eat Dog. E’ un atleta estremamente fisico che si contraddistingue per endurance e cardio mentre tecnicamente dispone di un ottimo wrestling e di un efficace ground ‘n pound. Di fronte si trova un algherese dal sangue spagnolo di nome Martinez che combatte per il No Rules Team. Un atleta altrettanto fisico con ugualmente ottime capacità di Grappling. I fighters stilisticamente si assomigliano, il match sarà probabilmente improntato sulla lotta e la spunterà chi avrà la miglior condizione fisica e la miglior tecnica. Le capacità dei singoli nello Striking potrebbero fare la differenza nell’esito del match.

  • Bolgia II Andrea Maniàci vs Maicol Bianconi – Featherweight Bout

Maniàci del team Super Natural MMA di Bergamo ha anni di esperienza nella Boxe e nel Jiu Jitsu e dispone di una tecnica eccellente, è da anni nel mondo delle MMA in quanto proprietario del marchio Combat Training ma ne affronta soltanto adesso il debutto come atleta. Ad attenderlo troverà Bianconi di Montecatini del team MMA Montecatini, atleta molto più esperto e con un buon record alle spalle. Tecnicamente Bianconi dispone di uno stile completo dove K-1 e Jiu Jitsu si fondono perfettamente, il match di preannuncia equilibrato a livello tecnico, l’esperienza è dalla parte di Bianconi mentre Maniàci sembra fisicamente superiore.

  • Bolgia III Pietro Trentacoste vs Enrico Gianassi – Catch Weight Bout

Due atleti della Palla Grossa pratese, tra i più rappresentativi del torneo e scelti dai fans attraverso un sondaggio si affrontano in un match di MMA per decretare chi sia il migliore pound for pound. Trentacoste è un atleta aggressivo, con una forte impronta pugilistica e uno stile che lui definisce da strada. Gianassi è un atleta plurivalente senza un’esperienza precisa negli sport da combattimento, si allena duramente in Boxe e Jiu Jitsu da diversi mesi in preparazione a questa sfida e vanta un vantaggio fisico di più di 20 kg. Un match tutto da scoprire ed aperto a qualsiasi soluzione.

  • Bolgia IV Enrico Romano vs Massimo Salvatore – Welterweight Bout

Due atleti tra i migliori del panorama italiano della Welterweight Division, imbattuti entrambi. Romano combatte per Aeterna Jiu Jitsu ed è una atleta fisicamente estremamente forte con un background completo sia nello Striking che nel Grappling. Salvatore spicca nel Jiu Jitsu e nelle sua capacità di concludere i suoi combattimenti sempre prima del limite e sempre per finalizzazione. Romano appare un atleta superiore fisicamente e più completo tecnicamente ma Salvatore è decisamente più pericoloso e imprevedibile.

  • Bolgia V Raffaele Spinelli vs Danilo Iacovino – Lightweight Bout

Spinelli combatte per il team WCRA di Bari, ha un background tecnico dove il Wing Chung si fonde con il Grappling e uno stile aggressivo dove tecnica e forza fisica cercano il giusto equilibrio. Iacovino è di Firenze, ha esperienza internazionale e combatte per Dog Eat Dog, nel combattere predilige lo Stand Up e si affida ad un pugilato tecnico, veloce e potente. Gli atleti atleticamente si equivalgono, Spinelli predilige lottare Iacovino invece predilige colpire, chi riuscirà ad imporre la propria tattica porterà a casa la vittoria.

  • Bolgia VI Marco Giustarini vs Vladimir Nikitin – Lightweight Bout

Match internazionale tra uno dei migliori atleti emergenti italiani e uno delle migliori nuove promesse russe. Giustarini del team Carlson Gracie ha solo due incontri ma con due vittorie prima del limite come risultato, di cui una ottenuta in Inghilterra nel prestigioso BCMMA. Ha capacità di Striking impressionanti, una grande boxe e mani estremamente pesanti ma allo stesso tempo dispone di un ottimo Jiu Jitsu che gli garantiscono una perfetta Takedown Defense e Submission Defense. Nikitin del White Rex Fight Team di Mosca è un atleta di Combat Sambo, freddo e razionale nel combattere con grandi capacità di Takedown e un micidiale lavoro di ground n’ pound. Un’affascinante sfida internazionale dove sono a confronto due culture e due stili completamente diversi.

  • Bolgia VII Bruce Yulaw vs Gabriele Nanosetti – Lightweight Bout

Bruce Yulaw è il nome d’arte di Alessio Floris, combatte per il No Rules Team di Alghero ed è un militare esperto di tecniche di combattimento che fa dello Striking e della sua aggressività la sua forza maggiore. Nanosetti è un veterano di Impera FC e Milano In The Cage , nonché ex contender alla Featherweight Division in Slam FC, estremamente esperto e attendista ha una Muay Thai fatta di gomitate e ginocchiate micidiali e un Jiu Jitsu per niente da sottovalutare. Agressività e fisicità sono dalla parte di Yulaw ma tecnica ed esperienza sono da quella di Nanosetti. Il loro modo di combattere è estremamente diverso, per vincere ciascuno dovrà imporre il proprio gioco.

  • Bolgia IIX Ciro Ruotolo vs Levani Shaishmelashvili – Featherweight Title

Per il titolo della Featherweight Division di Slam FC si affrontano Ruotolo da Nocera per il team Nova Invicta, il campione, e Shaishmelashvili da Tblisi per il GTU Combat Club, lo sfidante. Ruotolo  è la migliore espressione di Jiu Jitsu in un fighter di MMA che l’Italia abbia mai visto nella Featherweight Division. Un grande fisico e una grande tecnica si uniscono a una mentalità vincente e ad una tattica sempre perfetta. Shaishmelashvili è un atleta georgiano, già campione del mondo di Kick Boxing, estremamente completo e forte fisicamente, la sua formazione nel Combat Sambo gli da grandi capacità sia di Striking dove i calci sono armi terribili che di Grappling. Un match per niente scontato che rappresenta la più grande sfida nella carriera di Ruotolo.

  • Bolgia IX Igor Nencioni vs Pietro Cappelli – Light Heavyweight Title

Per il titolo vacante della Light Heavyweight Division  di Slam FC si affrontano Nencioni dello Sport Combat Club di Livorno e Cappelli da Firenze di Dog Eat Dog. Nencioni è una leggenda degli sport da combattimento italiani, pluridecorato in Lotta Libera, Grappling e MMA, calca il palcoscenico italiano da diversi decenni e le sue tecniche di Wrestling sono la sua arma migliore. Cappelli è un atleta di nuova generazione, con poca esperienza in confronto ma con risultati impressionanti sia nel Grappling che nelle MMA. Sanguigno e aggressivo, esplosivo nello Striking tanto quanto nel Grappling  fa di aggressività, fisicità e ritmo il suo marchio di fabbrica. Generazioni di atleti di MMA a confronto dove chi vuol essere leggenda deve sconfiggere una leggenda.

  • Bolgia X Mauro Cerilli vs Alfredo Achilli – Heavyweight Title

Per il titolo della Heavyweight Division di Slam FC si affrontano Cerilli del Boxing Team di Terracina, il campione, e Achilli del MMA Fighting Team di Terracina, lo sfidante. Questo è il match che Slam FC ha definito Caino vs Abele: Mauro Cerilli e Alfredo Achilli sono nati e vissuti nella stessa città, sono cresciuti con il mito delle MMA e il desiderio innato di combattere e l’hanno fatto di pari passo insieme sotto l’alto sguardo del tempio di Giove Anxur a Terracina. Sono stati come fratelli per lungo tempo ma poi qualcosa si è rotto fra loro e adesso si odiano, Cerilli vuole Achilli e Achilli vuole Cerilli. Non importa dove, non importa come e non importa quando, l’unica cosa che conta è combattere l’altro, annientarsi per guadagnarsi il proprio contrappasso immersi fino al collo nella ghiaccia del Cocito. Cerilli è più giovane, completo tecnicamente e fisicamente imponente ma Achilli ha fatto la storia delle MMA in Italia, il suo Wrestling e il suo ground n’ pound uniti alle sue capacità di gestione dell’avversario al suolo sono da temere. “Caino alzò la mano contro il fratello Abele e lo uccise”. 

Leave a Reply