News

SLAM FC 6 “MALEBOLGE”: NENCIONI VS CAPPELLI, “QUEL CHE UN BIANCO NON PUO’ FARE UN AZZURRO LO SA FARE”

By 18.11.2013 No Comments

Tutto iniziò quando Matteo Minonzio lanciò una sfida a Igor Nencioni dalle pagine di MMAMANIA.it

“Ho voglia di tornare nella gabbia… ho voglia di sfida. In questo momento il combattente più “caldo” nella mia categoria è Igor Nencioni… Matteo Minonzio vs. Igor Nencioni mi sembra il match giusto e Slam FC 6 “Malebolge”sarebbe il palcoscenico ideale. Lui dice che non ci sono lottatori italiani al suo livello… io lo aspetto nella gabbia per dimostrarlo. Nessuna cintura in palio. Nessun titolo da conquistare. Solo la gloria per il vincitore. Nessuno parli di questioni politiche. Questa è una lotta di MMA e nella gabbia saremo solo io e lui. Ciao Igor, ci vediamo a Firenze…!”

 

Tutto continuò quando Igor Nencioni rispose tramite SLAMFC.com

“Ho deciso di rispondere a Matteo Minonzio tramite Slam FC perché questa è l’arena che lui ha scelto e perché qui scrive chi combatte, troppe parole non mi piacciono e il loro valore lo affido a chi conosce cosa significhi veramente combattere. Io ho sempre voglia di battermi e quindi lo faccio con chiunque mi dia la possibilità di farlo, l’avversario non conta perché quando entro in gabbia voglio vincere e basta. Non ho mai detto che non ci sono atleti italiani al mio livello ho solo detto che in Italia il livello è più o meno livellato mentre all’estero si alza tantissimo e poiché io cerco sfide sempre più grandi il mio obbiettivo e  il mio sogno sono dimostrare le mie qualità fuori dall’Italia. Penso che Minonzio sia uno dei combattenti più attivi in Italia ma non ho alcun problema ad affrontarlo, Slam FC è sicuramente uno dei più grandi eventi italiani e sarebbe un onore farlo nella sua gabbia. Le questioni politiche esistono e mi spaventano, benché io voglia lasciare la politica fuori dalla gabbia ho paura che questa possa creare delle implicazioni che compromettano la mia carriera sportiva e questa sarebbe l’unica cosa che temo, sarebbe comunque uno scontro tra un attivista di sinistra e un attivista di destra. Detto ciò a lui posso solo rispondere PRONTO dopo anni di inattività nelle MMA sono tornato sulla scena e voglio starci alla grande quindi ribadisco PRONTO.”

 

Slam Fighting Championship che si era trovata chiamata in causa,  per ospitare un match che aveva tutto per apparire come una resa dei conti personale, non si tirò indietro e aprì la porta infernale della gabbia di Slam FC 6 “Malebolge” per dare pace a questo odio sportivo. Se l’accordo con Igor Nencioni fu trovato immediatamente non si può dire altrettanto per quello con Matteo Minonzio che ritrattò tutte le nostre offerte, queste le sue ultime parole:

“Non combatterò a Slam FC 6 “Malebolge” perché, senza entrare nei dettagli, la borsa che mi è stata offerta non rispetta le mie richieste”

 

Slam FC rispetta la decisione di Matteo Minonzio ciò nonostante vuole porsi e porre una domanda ai suoi fans: la gloria di cui si è parlato cammina di pari passo insieme al denaro? La più bella risposta che ci viene alla mente è di Arthur Schopenhauer:

“La gloria la si deve acquistare, l’onore invece basta non perderlo”

 

Per un guerriero che si tira indietro c’è sempre un guerriero più grande che raccoglie quella gloria abbandonata perché la gloria è un femmina regale che vuol sedurre e non esser sedotta. Il fighter di Dog Eat Dog Pietro Cappelli ha deciso con onore di raccogliere il tesoro che questa sfida porta con sé:

“Nencioni è un grande, mi piace per come pensa, per come parla e per come si muove quando combatte! E’ un fighter difficile da affrontare e  batterlo rappresenta una grande sfida…proprio quello che cerco. Certo è molto forte e soprattutto molto più esperto di me, posso vincere come posso perdere questo match, l’unica cosa che so con certezza e che mi interessa è che sono in grado di batterlo e voglio farlo. Una cosa su tutto mi spinge a questa sfida: quel che un bianco non può fare un azzurro lo sa fare!”

 

Slam FC 6 “Malebolge” 10 gennaio 2014 Obi Hall-Firenze, “La gloria di colui che tutto move per l’universo penetra, e risplende in una parte più e meno altrove”

Leave a Reply