News

SLAMFC 5 CAOS MONDIALE

By 06.05.2013 No Comments

SlamFC 5 non è di certo passato inosservato anzi ha creato un effetto mediatico, un effetto domino, mai visto in Italia che ha avuto così tanta risonanza da arrivare in tutti gli angoli del continente, almeno dove si parla di Mixed Martial Arts ovviamente, e la cui eco non sembra finire ancora. Agli occhi della critica esiste soltanto quel che è successo nel match Rettori vs El Byari e si sprecano definizioni come: “L’organizzazione di MMA più pazza del mondo!” se non peggio. Rimane però un effetto mediatico senza precedenti in Italia che agli occhi degli esperti ha invece un’altro valore. Alex Dandi commenta così dalla sua pagina ufficiale: “A lungo andare questa si rivelerà la migliore pubblicità possibile per SLAM FC in termini di visibilità. SLAM FC 6 sarà un successo senza precedenti….ne sono ormai quasi certo. Senza contare che la borsa per avere il Bad Boy Santi agli eventi lieviterà senza dubbio. Di gabbie che si aprono se ne sono viste tante…così come di risse agli eventi. Di fighter imbarazzanti, sovrappeso o completamente fuori forma pure…si è visto di tutto. Noi ci stiamo tanto sbigottendo perché siamo profondamente provinciali nel dna….esterofilia è una parola che in alcune lingue nemmeno esiste”. Felicemente sorridente anche  Marcelo Segundo, Executive President di SlamFC: “A noi interessano i numeri e i numeri dicono chiaramente che SlamFC 5 è stato un successo. Che la gente parli ci piace molto, che cosa dice non ci interessa, l’importante è che continui a parlare e a fare sempre più rumore, come insegna Oscar Wilde:”Non importa che se ne parli bene o male, l’importante è che se ne parli!”. Ho altri problemi più importanti per adesso, ci serve un posto più grande per SlamFC 6 e lo sto cercando urgentemente. Al di là di ciò voglio dire che quello che è successo l’altra sera non rimarrà impunito, il nostro avvocato Annamaria Brogioni sta studiando il caso e a breve ci comunicherà squalifiche e sanzioni. Penso comunque che Marco Santi abbia ecceduto nei modi ma abbia comunque fatto la cosa migliore che si potesse fare, non avesse fermato il match così tempestivamente ci sarebbero state conseguenze impensabili adesso. Molti scaricano tutte le colpe su Marco, se anche fosse così dategli però ciò che si merita, lui è genio e sregolatezza ed è l’anima di SlamFC: dal catering al matchmaking, è un pazzo che prima recita Dante e poi entra nella gabbia e risolve i problemi a modo suo. Ieri mi ha chiamato e mi ha detto che lo stanno minacciando di morte ripetutamente, gli ho chiesto se avesse paura e se dovessimo contattare la polizia, sapete cosa mi ha risposto?! “Scherzi, speriamo mi sparino per davvero, almeno SlamFC va diretto nella leggenda, neanche a Dana gli hanno mai sparato!”. Queste sono affermazioni scioccanti, cerchiamo di scoprire ancora di più direttamente da Marco Santi che ci dice:” Ognuno ci vede qualcosa dietro: a Firenze mi accusano di essere intervenuto per difendere David che è un mio compagno di squadra, a livello nazionale gridano allo scandalo e parlano di non professionalità e di escludermi dalle MMA a tutti i costi, una serie di individui continua a minacciarmi di morte accusandomi di razzismo, la polizia pensa a pressioni dalle scommesse clandestine, c’è chi mi dice che sono un vigliacco, un violento, un disperato, un sociopatico, un bipolare e c’è anche mi da di gay. Tutto ciò è grandioso! la gente non capisce che se vuole farmi male deve trovare un altro modo, se la gente mi odia  semplicemente mi esalto. Mi sembra di essere nell’ultimo capitolo dello “Lo Straniero” di Camus, Meursault non cerca il perdono nemmeno in Dio per un omicidio io farò altrettanto per molto meno. A tutta questa gente che parla voglio dire: Siete tutti cresciuti con il mito di Tyson che strappa l’orecchio a Holyfield e la frustrazione di poter suonare al massimo il clacson per fare la voce grossa, vi volete riempire la bocca di parole che la vostra ipocrita cultura congenita non vi permette nemmeno di capire. Parlate di sport, non lo avete mai fatto, e credete ancora nelle fiabe: in babbo natale e che l’importante è partecipare, non vincere! Siete attratti dal sangue tanto quanto dal gusto di ripudiarlo e disprezzarlo pubblicamente per darvi un tono, un tono che vale tanto quanto il tappeto di Drugo Lebowski! Voglio dirvi che voi tutti avete guardato SlamFC 5 e tutti voi più molti altri guarderete anche SlamFC 6, non lo prederete per niente al mondo perchè vi è piaciuto e vi ha esaltato come non mai. Quindi non rompetemi le ***** e andate tutti a *******, ci vediamo a SlamFC 6 e ricordatevi: “Perché tutto sia consumato, perché io sia meno solo, mi resta da augurarmi che ci siano molti spettatori il giorno della mia esecuzione e che mi accolgano con grida d’odio.”